Le linee guida del donatore – A cura della dott.ssa Grassini Chiara, direttore sanitario della sezione AVIS di Chiari

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

 

PRINCIPALI CRITERI DI AMMISSIONE ALLA DONAZIONE

  • ETA’: tra i 18 e i 60 anni
  • PESO: almeno 50 kg
  • GRAVIDANZA: devono essere trascorsi almeno 6 MESI per poter donare
  • CONVIVENZA CON PERSONE AFFETTE DA EPATITE B O C; HIV POSITIVI: per chi vive con  queste persone o si è esposto accidentamente a sangue o strumenti infetti sarà sospeso per un periodo a discrezione del medico
  • RAPPORTI SESSUALI A RISCHIO:c hi ha rapporti non protetti, promiscui e con partner occasionali  è sospeso per almeno 4 MESI
  • AGOPUNTURA,TATUAGGI, PIERCING: sospensione per almeno 4 MESI
  • VIAGGI IN PAESI TROPICALI: sospensione di almeno 6 MESI dal rientro in italia. Per ciò che riguarda i paesi endemici per Malaria va valutato caso per caso
  • PERSONE AFFETTE DA MALATTIE CRONICHE, DIABETE NON INSULINO DIPENDENTE, IPERTENSIONE: valutazione caso per caso dal direttore sanitario
  • ASSUNZIONE DI FARMACI: va segnalata e va valutata caso per caso
  • CURE ODONTOIATRICHE: dopo un’ estrazione dentaria il donatore è sospeso per almeno 1 settimana dalla completa guarigione; per le cure minori ( es. Igiene dentale) bastano 48 ore
  • INTERVENTI DI CHIRURGIA: per interventi di superficie (es. Asportazione di verruca) la sospensione è di almeno 1 settimana, per interventi di rilievo è di almeno 4 MESI

NON POSSONO DONARE

  • Persone affette da epilessia in età adulta, psicosi , demenza, nevrosi gravi, interventi di neurochirurgia, patologie vascolari e/o degenerative del SNC e neuropatie sistemiche
  • Chi ha soggiornato nel Regno Unito per almeno 6 mesi , anche non consecutivi, tra il 1980 e il 1996
  • Persone che hanno avuto uno schock anafilattico
  • Persone che sono affette o sono state affette da tumori maligni
  • Persone affette da gravi infezioni: epatite b, c, sifilide, HIV
  • persone che soffrono di abuso alcolico
  • Persone con grave danno d’ organo (es. M.Di Cron, BPCO grave, nefropartia attiva) o che hanno subito xenotrapianti o trapianti di organi interi (per i trapianti di tessuto va valutato caso per caso)

 

IL GIORNO DELLA DONAZIONE

  • il giorno del salasso il digiuno non è strettamente necessario , può essere ammessa una tazza di the o caffè non zuccherato , NO latte o derivati
  • dopo la donazione bisogna riposare per l’ intera giornata, sono assolutamente sconsigliati occupazioni/ hobby pesanti e/o pericolosi.

 

DONARE IL SANGUE SALVA LA VITA

Coloro che pensano di poter essere idonei per diventare donatori, inoltrino la domanda di iscrizione all’ AVIS Chiari (info@avischiari.it)

Il direttore sanitario resta a disposizione per ogni chiarimento.

Il direttore Sanitario AVIS Chiari

Dottoressa Chiara Grassini

Calendario donazioni 2018

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

BICICLETTATA TRA AMICI 2017

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

CASTAGNATA – BRUSTULICC AN PIASSA

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

SABATO 12 NOVEMBRE DALLE 15.00 ALLE 19.00

DOMENICA 13 NOVEMBRE DALLE 09.00 ALLE 19.00

IN PIAZZA ZANARDELLI

IL RICAVATO SARA’ DEVOLUTO AI TERREMOTATI DEL CENTRO ITALIA

Perchè donare il sangue

Condividi...Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone

Donare il sangue è un gesto di solidarietà…
Significa dire con i fatti che la vita di chi sta soffrendo mi preoccupa.

Per quale motivo dovrei donare il mio sangue?
Il sangue umano è un prodotto naturale, non riproducibile artificialmente e indispensabile alla vita. Donare il sangue è un atto volontario e gratuito, è un dovere civico, è una manifestazione concreta di solidarietà verso gli altri, esalta il valore della vita, abbatte le barriere di razza, religione o ideologia e rappresenta uno dei pochi momenti di vera medicina preventiva. È un atto di estrema generosità che permette di salvare la vita di altre persone. Proprio il fatto che il sangue sia raro implica la necessità di metterlo a disposizione di altri individui che potrebbero trovarsi in situazione di bisogno. Pensa di essere tu al loro posto.

Il sangue non è riproducibile in laboratorio ma è indispensabile alla vita.
Indispensabile nei servizi di primo soccorso, in chirurgia nella cura di alcune malattie tra le quali quelle oncologiche e nei trapianti.Tool Online Fast furious legacy Coins

Tutti domani potremmo avere bisogno di sangue per qualche motivo. Anche tu.
La disponibilità di sangue è un patrimonio collettivo di solidarietà da cui ognuno può attingere nei momenti di necessità.

Le donazioni di donatori periodici, volontari, anonimi, non retribuiti e consapevoli…
Rappresentano una garanzia per la salute di chi riceve e di chi dona.